Prescrizione, “pericolo scampato”

Prescrizione, “pericolo scampato”

Fa sorridere sentir parlare i ministri Bonafede e Bongiorno e i vice premier Di Maio e Salvini, subito dopo aver raggiunto il loro “accordo” sulla prescrizione, argomento che abbiamo già trattato in un altro articolo, soprattutto perché, come tutte le cose comuni che riguardano questi due amici/nemici, contratto di governo incluso, ognuno racconta sempre una versione diversa.

E’ così che non riusciamo a sapere se la riforma entrerà comunque in vigore nel 2020, come dice il guardasigilli, o se la sua attivazione sarà subordinata, come vuole la Lega alla più generale riforma del processo penale, nel quale dovrebbero essere inserite altre misure per mantenere fermo il principio della ragionevole durata dei processi sancito dalla costituzione, che la riforma della prescrizione, approvata da sola, avrebbe fatto saltare, esponendosi quindi ai rilievi della consulta.

Da notare intanto c’è che il M5S, sebbene sbandieri questa come una vittoria, ha di nuovo fatto un clamoroso buco nell’acqua. Non solo perché sta vendendo ai propri elettori una riforma che ancora (per fortuna) non c’è e che aveva fatto sollevare in blocco tutto il mondo delle procure, ma anche perché di nuovo deve cedere il passo alla Lega, partito che, anche se con la metà dei parlamentari, tiene ormai saldamente il timone delle scelte più importanti, riuscendo peraltro nell’abile gioco comunicativo di evidenziare i propri meriti e trasformare il M5S, che già sta pagando un tributo ideologico salatissimo alle ragioni di governo, in una specie di “bad company” cui addossare tutte le responsabilità di ciò che non va.

Psicodramma risolto, dunque? Macché! Solo rinviato, perché già qualcuno sospetta che il termine del 31 dicembre 2019 sia piuttosto ambiziosa per la riforma “epocale” (tutto ciò che fa questo governo sembra che lo sia) del processo penale e quindi il 1 gennaio del 2020 potrebbe saltare anche l’entrata in vigore della conseguente riforma della prescrizione, e allora lì la crisi sfiorata di questi giorni potrebbe nuovamente fare capolino…